×

Attenzione

Direttiva europea 2009/136/CE: tutela della vita privata nelle comunicazioni elettroniche

Questo sito utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la gestione ed altre funzioni. Navigando all'interno di questo sito lei accetta che questo tipo di cookies vengano inviati al suo browser.

Non ha accettato che i cookies vengano scaricati sul suo computer. Se vuole può cambiare questa decisione.

francesca zardinIl mio nome è Francesca Zardin e sono candidata a Consigliere Comunale con Segrate Nostra per sostenere Paolo Micheli come Sindaco alle prossime elezioni del 31 Maggio.

Ho conseguito la Laurea in Scienze Naturali presso l’Università degli Studi di Milano, dove sto terminando un dottorato di ricerca in Biologia Animale. Il mio progetto riguarda lo studio del suono emesso dai capodogli del Mediterraneo, ed è la realizzazione del sogno di lavorare in mare all’inseguimento delle balene. Lavoro come guida didattica presso il Museo di Storia Naturale di Milano, sono autore di progetti di educazione ambientale e ho organizzato eventi di scienza per il pubblico per l’Acquario Civico di Milano e il Comune di Sanremo. Cerco di trasmettere a studenti e bambini la passione per la scienza, la curiosità verso ciò che non si comprende e una mente aperta a nuove idee. Sono National Contact Person per l’Italia presso la European Cetacean Society, la principale organizzazione a livello europeo per lo studio dei mammiferi marini.
Sono nata nel 1977 a Varese, la città giardino, e sicuramente la mia idea della natura e della città che si fondono viene dalle montagne, dai laghi e dai giardini bellissimi dove sono cresciuta.

Ho vissuto a Milano a partire dagli anni universitari per poi decidere di stabilirmi a Segrate con mio marito, in cerca di una dimensione più umana. Segrate è la città che ho scelto per iniziare una famiglia, dove due anni fa è nato il nostro bambino e dove ho abbracciato il progetto del Segrate Village. Dal 2011 viviamo al Segrate Village, complesso residenziale bello, moderno e sensibile all’ambiente, nel centro di Segrate, ma velocemente connesso con Milano nello spirito della città metropolitana.

Ho scelto Segrate Nostra perchè condivido con Paolo Micheli l’idea di un governo che ponga al centro i diritti delle persone e non gli interessi dei pochi, il rispetto dell’ambiente, lo sviluppo sostenibile, una mobilità condivisa, pubblica e verde, e l’attenzione alla formazione dei giovani citadini.